Regolamento per l'esame di Laurea

[Aggiornato con criteri in vigore da Luglio 2020]

Regolamento

  1. La composizione delle Commissioni di laurea viene effettuata facendo ricorso ai relatori delle tesi e agli altri Docenti (professori di prima e seconda fascia, ricercatori e docenti con incarico di insegnamento), nonché a cultori della materia, su proposta del Preside della Facoltà di Medicina, Farmacia e prevenzione.
  2. Il laureando deve far pervenire tramite email, almeno 10 gg. prima della Seduta, a tutti i componenti della Commissione di Laurea un file PDF con il riassunto dettagliato della Tesi di Laurea, esplicitando chiaramente le conclusioni.
  3. Il laureando, per la dissertazione della tesi, ha a disposizione un tempo di circa 15 minuti.
  4. Il punteggio di laurea viene determinato dalla somma dei punteggi previsti dalle voci [A] + [B] + [C] di seguito indicate.

IMPORTANTE! Il Regolamento di Laurea non tiene in considerazione la partecipazione ad congressi, seminari, ecc.. pertanto gli attestati di partecipazione devono essere conservati dal laureando: NON vanno allegati alla domanda di laurea e NON vanno consegnati alla Segreteria Area Medica o al Manager Didattico o portati alla Commissione di Laurea. Il laureando potrà inserire queste informazioni nel proprio CV (che NON va presentato nè alla Segreteria nè alla Commissione di laurea).

Punteggio

[A] Punteggio base

Media aritmetica dei 36 esami x 110/30, calcolata come media aritmetica dei 35 voti degli insegnamenti obbligatori + voto del corso a scelta calcolato sulla base della media aritmetica di tutti i corsi a scelta sostenuti e superati

[B] Valutazione tesi (max 7 punti)

Punti
Tipologia (vedere descrizione Tipologia di tesi):
- Studio sperimentale 
- Presentazione di casistica; case report 
- Compilativa

Max 5
Max 3
Max 1
Qualità della presentazione 1
Padronanza dell’argomento e risposta alle domande Fino a 2

[C] Premialità (max 7 punti)

Punti
Laurea in corso (sessione Luglio; Ottobre/Dicembre; Marzo) 4
Laurea fuori corso di una sessione 1
Numero lodi >=3 (solo sui corsi obbligatori) 1
Numero lodi >=5 (solo sui corsi obbligatori) 2
Media voto di laurea >=102 1
Esperienze di mobilità all'estero:
- Erasmus + STUDIO per almeno 17 CFU (oppure Erasmus Traineeship almeno 12 CFU)
- Atlante per studio per almeno 17 CFU (oppure Atlante per tirocinio almeno 12 CFU)
- Ferrara-Maastricht per almeno 17 CFU
La partecipazione a più progetti all’estero, sarà comunque conteggiata con massimo 1 punto di premialità.
1
Attestazione di almeno 100 ore o di almeno un mese per attività (ulteriore preparazione tesi /studio/apprendimento/approfondimento/stage, ricerca) svolta presso strutture ospedaliere/territoriali in sedi italiane o all’estero 1
Corsi a scelta (CFU D) > 12 CFU 1
Progress Test obbligatorio (dal 2° al 6° anno a partire dal 2015/16): assenze >2
Il numero di assenze al PT avrà effetto sul punteggio di premialità solo a partire dalle sedute di laurea dell'a.a. 2019-20 (Luglio 2020) per il 6° anno in corso (Coorte 2014).
-1

  • Il voto complessivo, determinato dalla somma dei punteggi previsti dalle voci "A + B + C", è arrotondato, solamente dopo la somma finale, per eccesso o per difetto al numero intero più vicino.
  • La Commissione può, con parere unanime, attribuire la Lode ai candidati che conseguano un punteggio finale (A + B + C) ≥ 113.
  • Se il PUNTEGGIO BASE (A) è superiore o uguale a 108 è attribuita la Menzione d'onore.
  • La Dignità di stampa è inoltre assegnata se il Relatore ritiene che il lavoro di tesi sia pronto per la pubblicazione.

Tipologia tesi

Tesi sperimentale

  • Studi di ricerca di base, studi con tecniche di laboratorio in vitro o in vivo
  • Studi clinici ed epidemiologici di intervento (Trial Clinici), indipendentemente dal disegno dello studio.
  • Studi clinici ed epidemiologici di tipo osservazionale (trasversali, caso-controllo, longitudinali) con documentato protocollo di studio e successiva raccolta dei dati e adeguata analisi statistica descrittiva ed inferenziale.
  • Studi osservazionali retrospettivi su serie di pazienti raccolti in ambito ospedaliero e/o ambulatoriale con adeguata analisi statistica di tipo sia descrittivo che inferenziale e documentato protocollo di studio. La numerosità del campione deve essere adeguata allo scopo dello studio e quindi statisticamente predeterminata.
  • Analisi e revisione sistematica della letteratura con metanalisi e produzione di risultati quantitativi

N.B.: il relatore è tenuto a dichiarare l’effettivo contributo e il ruolo dello studente nello svolgimento dello studio.

Tesi con Presentazione di casistica/case report

  • Presentazione di casistica: descrizione dei dati clinici di una serie di pazienti raccolti in ambito ospedaliero e/o ambulatoriale
  • Case report: Dettagliata descrizione di sintomi, segni, diagnosi, trattamento e follow-up di uno o più pazienti

Tesi compilativa

Analisi e revisione della letteratura, anche in maniera sistematica, senza elaborazione statistica dei dati e produzione di risultati quantitativi

Importante: Durante la procedura di inserimento della domanda di laurea, è necessario indicare:
- ELABORATO SCRITTO: per indicare una tesi compilativa o case report
- TESI SPERIMENTALE: se tesi sperimentale

titolo