Esame di Laurea

Come funziona / criteri di valutazione

La prova finale si svolgerà in due fasi: Colloquio di Laurea e Proclamazione.

1. Colloquio di Laurea

Il candidato dovrà dimostrare, attraverso la stesura di un breve elaborato scritto e l’esposizione del suo contenuto durante il colloquio di laurea, di aver acquisito specifiche competenze scientifiche e capacità di elaborazione critica.
L’elaborato scritto (massimo 1 pagina, circa 2000 battute spazi inclusi, dimensioni carattere 12 pt, interlinea 1.5) dovrà riassumere l'argomento dell'esposizione.
Il tema dell'elaborato sarà deciso in accordo con uno o più docenti dell’Università di Ferrara che fungeranno da Relatori (Professore di ruolo; Ricercatore; Professore in anno sabbatico; Professore supplente o a contratto; Eminente studioso; come previsto nel Regolamento Studentesse e Studenti dell’Ateneo) e potrà anche riguardare le attività svolte presso istituzioni ed imprese esterne (tirocinio esterno) o la sintesi critica di uno o più studi pubblicati nella letteratura scientifica. Nel caso di un lavoro condotto in una struttura esterna all'Università di Ferrara, il candidato deve ottenere la disponibilità a essere seguito da un docente del Consiglio di Corso di Studio di Scienze Biologiche o della Facoltà di Medicina, Farmacia e Prevenzione. Il docente fungerà da relatore. Possono essere co-relatori le persone responsabili della struttura ospitante il candidato.

N.B: L'elaborato scritto dovrà essere caricato (in formato .pdfA) sulla piattaforma Esse3 all'atto del deposito del frontespizio della tesi.

Nel corso del colloquio di laurea, che si terrà nei giorni che precedono la data ufficiale della proclamazione, il candidato esporrà il contenuto della tesi avvalendosi di strumenti multimediali (es. presentazione PowerPoint), di fronte a una sottocommissione composta da almeno 3 membri.

Il colloquio di laurea avrà una durata fino a 10 minuti, seguiti da alcuni minuti di discussione in cui, a partire dai contenuti della tesi, potranno essere poste al candidato domande su altri aspetti relativi alla sua formazione scientifica. L’elaborato potrà anche essere presentato in lingua inglese. Il colloquio di laurea si svolgerà per via telematica salvo nuove indicazioni da parte dell’Ateneo.

La sottocommissione sarà composta dal relatore dell'elaborato finale e altri due membri nominati tra i docenti della Facoltà di Medicina, Farmacia e Prevenzione. Ciascuna sottocommissione ed il suo responsabile sono nominati  dal Gruppo Lauree  formato dal Coordinatore e da 4 docenti del Corso di Studio indicati dal Consiglio di Corso di Studio in rappresentanza delle diverse aree tematiche. Nel caso in cui il relatore sia un docente dell’Università di Ferrara che non afferisce al corso di studio di Scienze biologiche e sia impossibilitato a partecipare alla sottocommissione, il responsabile della sottocommissione gestirà la non disponibilità interagendo con il relatore per avere la valutazione dello studente. I docenti della sottocommissione decidono autonomamente quando convocare i laureandi per le presentazioni, con gli unici obblighi di comunicare gli esiti almeno 1 giorno prima della proclamazione al Coordinatore. 

La composizione della sottocommissione, la data, l’orario e il luogo di svolgimento del colloquio saranno comunicati al candidato da un membro della sottocommissione con almeno tre giorni di preavviso. All’atto del ricevimento della convocazione per il colloquio, il candidato è tenuto ad inviare per via telematica, a tutti i membri della sottocommissione copia dell’elaborato scritto che include titolo della tesi, nome e cognome del laureando, del relatore e del/dei correlatore/i (in formato .pdf)

Al termine del colloquio la commissione valuterà il lavoro del candidato attribuendo un punteggio da 0 a 4. Tale punteggio verrà comunicato esclusivamente al Presidente della Commissione ufficiale di laurea.

2. Proclamazione.

Per la determinazione del punteggio finale di laurea, il punteggio assegnato dalla sottocommissione andrà a sommarsi:

  • alla media ponderata dei voti conseguiti nel corso della carriera nei diversi esami, espressi in 110esimi;
  • al punteggio attribuito dal Relatore, compreso tra 0 e 3;

e ai seguenti bonus:

  • da 0 a 1 punto per uno stage in un laboratorio estero o per la partecipazione ai programmi Erasmus e Atlante;
  • fino a 3 punti, se lo studente si laurea entro il mese di luglio (3 punti) o di settembre/ottobre (2 punti) del III anno in corso.

La lode potrà essere proposta solo quando la media pesata della carriera del candidato raggiunga almeno il voto di 102/110 e potrà essere conferita, su proposta di uno dei membri della commissione ufficiale di laurea, solo all'unanimità.

La proclamazione della laurea, la comunicazione al candidato del voto finale e la consegna della pergamena avverranno nella data ufficiale della seduta di laurea o successivamente.. La commissione ufficiale di laurea, nominata con proprio decreto dal Direttore del Dipartimento di afferenza del Corso di Studio, sarà composta da 5 membri del  Corso di Studio, come previsto dal Regolamento Studentesse e Studenti dell’Ateneo.

Le date delle sedute di laurea e lo scadenziario per la compilazione dei documenti per ciascuna seduta di laurea sono reperibili sul sito: https://studiare.unife.it/BachecaAppelliDCT.do?menu_opened_cod=menu_link-navbox_didattica_Esami

Relatore, correlatore e controrelatore

Il relatore è individuato nelle seguenti figure del nostro Ateneo:

  • Professore di ruolo;
  • Ricercatore;
  • Professore in anno sabbatico;
  • Professore supplente o a contratto o titolare di insegnamento dichiarato comune.

Il Relatore che in un determinato anno accademico cessa dal proprio ruolo di docente (dimissioni, pensionamento., trasferimento ecc), può seguire il laureando e mantenere la nomina di Relatore, fino alla conclusione della sessione straordinaria dell’anno accademico di cessazione dal servizio (marzo).
Per i corsi di studio interateneo/congiunti con altre Università il relatore può essere individuato nelle suddette figure dell’Ateneo partner.

Il secondo relatore assume gli stessi diritti e doveri del primo relatore e si individua nelle stesse figure del primo relatore. Inoltre, previa approvazione del Coordinatore del corso di studio, come secondo relatore, può essere individuato un docente di altro Ateneo italiano o straniero o una figura esterna con particolare competenza; e, in questo caso, il primo relatore deve comunque essere individuato tra le figure sopra indicate.

Il correlatore è una figura facoltativa, che ha la funzione di affiancare il Relatore/secondo relatore nell’assistenza e guida del laureando durante lo svolgimento dell'elaborato finale. Egli viene indicato dal Relatore/i al laureando; di norma, è un esperto, docente universitario e non, italiano o di provenienza estera, di provata competenza nell’argomento della tesi prescelta.Il suo nome può comparire sul frontespizio dell’elaborato finale. Nel caso sia individuato un esperto della materia o un docente di altro Ateneo – italiano o straniero - il suo nome può essere aggregato, in sovrannumero, alla Commissione di esame finale, ma senza diritto di voto.

Le strutture didattiche competenti possono prevedere la presenza per ogni dissertazione finale, di un Controrelatore che viene nominato dalla struttura didattica stessa. La sua funzione è essenzialmente quella di acquisire gli elementi caratterizzanti dell'elaborato finale e valutare il contributo personale del candidato nella preparazione dell’elaborato.

Il controrelatore viene designato dal coordinatore del corso di laurea per le tesi della laurea magistrale.

Come presentare domanda di laurea

Tutte le informazioni sulla documentazione da presentare e sulle procedure per laurearsi, le trovi sul sito di Unife alla pagina Presentare domanda di laurea

Fac simile frontespizio

Ricorda che dovrai caricare la tesi di laurea in formato digitale PDF/a.

Ecco alcune guide di riferimento per gestire il formato PDF/a:
Esportare in PDF/a da MS Word
Esportare in PDF/a da MS Excel
Verificare se un file è conforme al formato PDF/a

Date e scadenze appelli

IMPORTANTE: Nel corso del colloquio di laurea, che si terrà  DA REMOTO nei giorni che precedono la data ufficiale della proclamazione, il candidato esporrà il contenuto della tesi avvalendosi di strumenti multimediali (es. presentazione PowerPoint), di fronte a una sottocommissione composta da almeno 3 membri.

Ogni laureanda/o sarà contattato via email circa una settimana prima dal  Responsabile della sottocommissione di laurea.

Per informazioni sulle date e scadenze degli appelli di Laurea, consultare la Bacheca Appelli seleziona il Dipartimento di Scienze dell'Ambiente e della Prevenzione e si vedrà l'elenco delle date degli appelli di laurea dei corsi afferenti al Dipartimento; cliccando sul triangolino a sinistra di ogni data si aprirà la tendina dei corsi di laurea; cliccando sulla data si visualizzerà lo scadenziario dell'appello specifico

  • Appelli di Laurea per l'a.a. 2022/23:
    • Sessione estiva: martedì 25 luglio 2023
    • Sessione autunnale:
      • venerdì 22 settembre 2023
      • giovedì 14 dicembre 2023
      • Sessione straordinaria: giovedì 21 marzo 2024 N.B. Data e luogo della proclamazione sarà comunicato 15 (quindici) giorni prima della data dell'appello di laurea.
  • Appelli di laurea per l'a.a. 2023/24
    • Sessione estiva: martedì 23 luglio 2024
    • Sessione autunnale:  - venerdì 20 settembre 2024                                   
    •                                    - giovedì 19 dicembre 2024
    • Sessione straordinaria: venerdì 21 marzo 2025

Norme di comportamento

Come già stabilito dagli organi accademici al momento dell'ingresso e dell’uscita dall’aula dove si sta svolgendo l'evento della proclamazione, eventuali schiamazzi e disturbi dovranno essere evitati, dentro e fuori la struttura.
 
I neo-laureati, i loro amici e i familiari sono invitati ad attenersi a specifiche regole comportamentali che garantiscano la dignità e il decoro dell’istituzione universitaria e tali da evitare danni a persone e cose.
In particolare i medesimi sono invitati ad evitare:
- il lancio di prodotti che possano danneggiare o deturpare muri, strade ed altri beni mobili ed immobili dell’Ateneo e delle zone circostanti;
- l’imbrattamento di spazi interni ed esterni ed il calpestio delle aiuole;
- l’abbandono su strade e marciapiedi di bottiglie ed altri oggetti di vetro che possano costituire un pericolo per i passanti;
- l’affissione su muri e alberi di manifesti di vario tipo;
- gli schiamazzi ed i canti che possano recare molestia e disturbo al personale dell’Ateneo e agli abitanti della zona;
- tutti gli altri comportamenti non consoni alla normale attività istituzionale dell’Università.

Ove tali festeggiamenti sfociassero in comportamenti penalmente perseguibili l’Ateneo provvederà a denunciare i responsabili all’Autorità giudiziaria per l’irrogazione delle previste sanzioni.
Nel caso di danni l’Università esperirà le appropriate azioni previste dall’ordinamento, in particolare a carattere risarcitorio, nei confronti dei responsabili.

Laureandi

Nel corso del colloquio di laurea, che si terrà DA REMOTO nei giorni che precedono la data ufficiale della proclamazione, il candidato esporrà il contenuto della tesi avvalendosi di strumenti multimediali (es. presentazione PowerPoint), di fronte a una sottocommissione composta da almeno 3 membri.

Ogni laureanda/o sarà contattato via email circa una settimana prima dal  Responsabile della sottocommissione di laurea.

Sessione straordinaria: giovedì 21 marzo 2024 N.B. Data e luogo della proclamazione sarà comunicato 15 (quindici) giorni prima della data dell'appello di laurea