Traineeship

Il docente referente per i tirocini è il prof. Fabio Mantovani.

Questi i passaggi per l'attivazione del tirocinio:

  • Scegliere un Tutor accademico 
    Lo studente è tenuto ad individuare un tutor accademico e chiedergli la disponibilità a ricoprire tale ruolo. Il tutor accademico risponde a queste caratteristiche: è un docente del corso di studi/docente del Consiglio Unico dei corsi di studio in Fisica (ossia può essere un docente sia della triennale o della magistrale in Fisica) competente sugli argomenti che lo studente intende svolgere nel tirocinio; approva la sede di tirocinio, nonché gli obiettivi formativi concordandoli con lo studente. Può essere lo stesso relatore di tesi: questo consente al laureando di ottimizzare i tempi nella raccolta dei dati per la tesi.
  • Scegliere se svolgere un "tirocinio interno" o un "tirocinio esterno"
    Sono previste due diverse tipologie di tirocinio
    • Tirocinio esterno: si tratta di un periodo di formazione professionale presso aziende, enti di ricerca ed Università (nazionali o esteri). L'attività è svolta sotto la supervisione di un referente afferente alla struttura ospitante.
    • Tirocinio interno (internato): si tratta di un internato presso un qualsiasi Dipartimento, Centro o Istituto dell'Università degli Studi di Ferrara. L'attività è svolta sotto la supervisione di un referente afferente alla struttura ospitante: nel caso in cui l'internato avvenga presso il Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell'Università degli Studi di Ferrara, il referente può anche essere un docente del Consiglio Unico dei corsi di studio in Fisica.

  • L'attività F ACTIVITIES, STAGE, TRAINING consta di 3 cfu per 75 ore