Tirocinio ante lauream presso la Sezione Civile del Tribunale di Ferrara

titolo

In collaborazione con il Tribunale di Ferrara, il Dipartimento di Giurisprudenza offre la possibilità di effettuare un periodo trimestrale di tirocinio ante lauream in apposito corso del valore di 6 crediti formativi.

L’esperienza del tirocinio è finalizzata ad offrire allo studente un bagaglio di conoscenze empiriche destinate ad integrare, approfondire e rendere vive le nozioni apprese nel corso di Diritto Processuale Civile. Non è previsto alcun esame conclusivo, ma solo una valutazione effettuata sulla base dell’opera prestata dallo studente nel corso del tirocinio. Lo studente sarà affiancato ad un magistrato del settore civile.

Durata

La durata del tirocinio non potrà essere inferiore a 96 (novantasei) ore per un periodo di almeno tre mesi, con una frequenza di otto ore a settimana distribuite su almeno due giorni. Le modalità di svolgimento dell’attività dovranno essere concordate con il magistrato di riferimento, in considerazione della frequenza di eventuali lezioni universitarie.

Procedura di ammissione

Il tutor accademico e coordinatore del tirocinio è il Prof. Pasquale Nappi; il Magistrato referente per i tirocini presso la sezione civile all’interno del Tribunale è il dott. Stefano Giusberti.

Coloro che intendono parteciparvi nell'anno accademico 2021/2022 debbono presentare domanda entro il 10 marzo 2022, da consegnare via posta elettronica all’indirizzo pasquale.nappi@unife.it

Le domande di ammissione dovranno essere presentate tramite modulo debitamente compilato e sottoscritto, da inviare, scannerizzato, in allegato alla sopracitata e-mail.

Domanda Sezione Civile Tribunale di Ferrara

Sono ammessi al tirocinio presso la Sezione Civile del Tribunale di Ferrara n. 6 (sei) studenti in corso che abbiano superato, alla data di presentazione della domanda, l’esame di Diritto processuale civile, con votazione pari o superiore a ventisei/trentesimi.

In considerazione degli effetti determinati dalla pandemia Covid-19, per il presente anno accademico possono essere ammessi anche gli studenti iscritti al 5° anno di corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza, che abbiano superato l’esame di Diritto processuale civile con votazione pari o superiore a ventisei/trentesimi.

Nel caso in cui non pervengano domande in numero sufficiente ai sensi di quanto sopra, potranno essere prese in considerazione anche domande presentate da studenti, iscritti almeno al 5° anno di corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza, che abbiano superato l’esame di Diritto processuale civile con votazione pari o superiore a ventiquattro/trentesimi.

Nel caso pervengano domande in numero eccedente i posti disponibili, a parità di requisiti di cui sopra, saranno preferiti gli studenti che abbiano conseguito la votazione più alta nell’esame di Diritto processuale civile e che riportino la media più alta sul libretto.

Verifica del possesso dei requisiti di ammissione al tirocinio

Entro 10 giorni dalla scadenza del termine di presentazione della domanda il docente, previo eventuale colloquio motivazionale, esporrà la lista degli ammessi al tirocinio, in un numero non superiore a sei.

Svolgimento e completamento del tirocinio

Lo studente si impegna a svolgere l’attività di tirocinio nel rispetto del regolamento, concordato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Ferrara con il Presidente del Tribunale di Ferrara.

A conclusione del periodo di tirocinio, per l’attribuzione dei sei crediti formativi, lo studente dovrà esibire al docente di riferimento il libretto-diario di cui al predetto regolamento e la valutazione espressa dal competente Tutor.