Frequenza volontaria (100 ore)

Si consiglia lo svolgimento dopo il terzo anno di corso, quando si ha già ottenuto l'idoneità della Sorveglianza Sanitaria per accesso ai reparti (detta anche Mantoux), l'Attestato di Sicurezza nei luoghi di lavoro, e svolto almeno un anno di materie cliniche.

Attività fuori sede per preparazione tesi / studio / apprendimento / approfondimento / stage

La frequenza volontaria presso strutture sanitarie universitarie/ospedaliere/territoriali esterne all’Università degli Studi di Ferrara, è da intendersi come una opportunità utile alla formazione professionale che potrà migliorare in seguito alla collaborazione con altre realtà organizzative, all’interazione con nuove persone e figure professionali e, in generale, alla realizzazione di nuove esperienze.

La frequenza volontaria può essere svolta per:

  • esercitazioni integrative / approfondimento di una specifica disciplina
  • ai fini della redazione della tesi per ricerca dati

Può essere svolta da tutti gli studenti regolarmente iscritti, quindi in regola con il pagamento delle tasse, indipendentemente dal loro tipo di iscrizione (in corso, fuori corso, ripetente), presso:

  • Azienda Ospedaliera Universitaria S. Anna di Ferrara e dell’Azienda Unità Sanitaria Locale di Ferrara
  • Ambulatori di Medici di Medicina Generale, Medici Specialistici, Pediatri, in ambito pubblico e privato
  • Altre strutture sanitarie pubbliche o private in Italia e all’estero

Con l’esclusione di:

  • Tutte quelle strutture sanitarie ed ambulatori dove il Referente aziendale presenta vincoli di parentela con lo Studente (le istanze presentate prima del 1/6/2017 NON sono soggette a questo vincolo)
  • Cliniche Universitarie e/o UU.OO. del relatore o del correlatore, se la frequenza è svolta ai fini della preparazione della tesi con riferimento al periodo indicato nel modulo

Modifiche a partire dal 1°Aprile 2020

Dal 1° Aprile 2020 la Frequenza Volontaria (100 ore) per punto aggiuntivo di laurea può essere attivata solo FUORI dalla Azienda Ospedaliero-Universitaria Sant'Anna di Ferrara.
La motivazione è che i TPV saranno contestualmente attivabili in tutti i reparti dell'Azienda Ospedaliero Universitaria compreso il PS.

Rimane in vigore la regola che si può svolgere la Frequenza Volontaria (100 ore) per punto aggiuntivo presso i MMG e Pediatri di libera scelta FUORI dalla Provincia di Ferrara.

La frequenza per tesi non subisce nessuna modifica, e può essere svolta in tutti i reparti di interesse dello studente; allo stesso modo, senza punto aggiuntivo è possibile continuare a frequentare tutti i reparti Unife.
Per tutti i moduli già attivati o con data di inizio anteriore al 1° aprile 2020 rimarranno le consuete regole in vigore.
[Delibera del CCL di Medicina e Chirurgia del 11/12/2019]

Cosa Fare Prima di Iniziare

Prima di iniziare la frequenza volontaria

Prima di iniziare 

Cosa fare Dopo

Dopo aver svolto la frequenza

Dopo il servizio

Importanti informazioni

La frequenza volontaria non si configura come un tirocinio, pertanto non occorre:

  • l’attuazione di una convenzione tra l’Università di Ferrara e la struttura ospitante
  • una formalizzazione di un progetto di tirocinio
  • sia presente la figura di un “tutor” che rilasci una valutazione alla fine delle ore di frequenza

È già prevista una copertura assicurativa se lo è studente risulta essere regolarmente iscritto al CdS in Medicina e Chirurgia quindi in regola con le tasse universitarie:

Informazioni sulla copertura assicurativa

La frequenza volontaria, solo se svolta per almeno 100 ore, rientra tra i parametri di “Premialità” ai fini del voto di laurea (vedere Regolamento di laurea) e può essere svolta più volte durante gli anni di iscrizione al corso di laurea.

Ai fini del punto di premialità alla laurea, la frequenza volontaria viene considerata solo una volta e le ore svolte (in periodi e/o sedi diverse) non sono cumulabili tra loro.

Regolamento di Laurea

Progetti SISM e punto di premialità

Ai soli fini del punteggio di premialità del voto di laurea (vedi Regolamento di laurea) sono equiparati alla frequenza volontaria  se svolta per almeno 100 ore, i seguenti progetti SISM:

  • Clerkship Italiane (Clerkita)
  • Scambi Internazionali Professionali e di Ricerca

È richiesto allo studente il possesso di una attestazione finale di partecipazione che indichi chiaramente la descrizione, il periodo e/o le ore delle attività svolte. Tale attestazione di partecipazione dovrà essere caricata nel Form punti aggiuntivi per Laureandi, che è inviato via mail MD per ogni sessione di laurea.

L'assicurazione fornita dall'Università degli Studi di Ferrara agli studenti regolarmente iscritti al corso NON è valida per la partecipazione ai progetti SISM poiché tali progetti non sono attività autorizzate, intermediate o controllate dall'Università.