Didattica

studenti.jpgIl Corso di Laurea triennale in Scienze giuridiche della Sicurezza e della Prevenzione risulta articolato su un percorso formativo di tre anni, per un totale di 180 crediti, strutturati essenzialmente in due parti: nella prima parte, che occupa i primi due semestri, sono stati collocati gli insegnamenti di base, che mirano a fornire allo studente le coordinate storiche, culturali e teoretiche essenziali nell'esperienza giuridica italiana, le nozioni di base della lingua inglese giuridica e la conoscenza del diritto civile italiano e dell'Unione europea.

Nella seconda parte, che occupa gli altri quattro semestri, lo studente può scegliere uno dei tre percorsi tematici fra loro alternativi, composti dal completamento della formazione giuridica di base e da insegnamenti specialistici e da un tirocinio pratico, finalizzati, da una parte ad assicurare al laureato le competenze necessarie per trovare adeguata collocazione in tutte le posizioni professionali che richiedono una solida preparazione giuridica di base; dall'altra ad assicurare una formazione altamente qualificata nei seguenti settori professionali:

Scienze giuridiche per la Polizia, le indagini e i servizi della giustizia
Scienze giuridiche per la prevenzione e la gestione di rischi di impresa
Scienze giuridiche per la sicurezza sul lavoro, ambientale e dei prodotti.

Nel corso del sesto e ultimo semestre è previsto lo svolgimento di un tirocinio formativo presso un'impresa o una pubblica amministrazione, avente ad oggetto un'attività lavorativa di natura coerente con il curriculum prescelto, nonché una prova finale consistente nella presentazione e discussione di un elaborato  redatto dallo studente e attinente alle discipline e alle tematiche che costituiscono oggetto degli insegnamenti attivati nel corso di laurea.